RF COM Blog

Al via la nuova stagione del Sondrio Rugby – RF COM

Tante le novità proposte dal Sondrio Rugby, sia per gli agonisti che per i più piccoli che si vogliono divertire

Sondrio Rugby – RF COM: al via la stagione 2023/2024

In casa del Sondrio Rugby è tutto pronto per l’inizio della stagione. Alla guida della squadra seniores è confermato Esteban Fleming, che si occuperà anche della formazione degli under 18, affiancato da Bogdan Enache.

Importante novità di questa stagione è il ritorno di Giovanni Grillotti, che da alcune stagioni aveva lasciato la Valtellina per giocare in serie A (Cus Torino, Parabiago e ASR Milano) e la presenza di Andrea Turcato nel roster della prima squadra, ex giocatore del Valsugana Rugby.

Per scoprire di più sull’attività agonistica visita: Sondrio Rugby – RF COM per agonisti

E per i più piccoli che aspirano a diventare dei giocatori

Sabato 16 settembre le porte del Cerri-Mari si apriranno per ospitare il consueto Open Day, aperto a tutti i giovani aspiranti rugbisti! La “giornata aperta” inizierà al mattino (dalle 11.00 alle 12.00) con il Baby Rugby, dedicato ai più piccoli (dai 2 ai 4 anni).

Nel pomeriggio (dalle 14.00) sarà il turno di tutti gli altri bambini/e (nati dal 2010 al 2018). L’iniziativa è gratuita e sarà comunque garantita la possibilità di effettuare una prova gratuita nell’arco di tutta la stagione.

Tutte le informazioni si possono trovare al seguente indirizzo: Sondrio Rugby – RF COM per i più piccoli

Il Sondrio Rugby e il progretto Rugby Integrato

Il rugby integrato prevede l’interazione paritaria e a pieno contatto di atleti con diverse abilità per migliorarne non solo le condizioni fisiche ma, soprattutto, mentali e comportamentali necessarie per una reale inclusione e relazione tra le persone. In questa tipologia applicativa il rugby non è altro che il mezzo per permettere l’interazione e il divertimento di tutti i partecipanti al progetto.

Gli incontri sono infatti allenamenti finalizzati al miglioramento degli schemi motori di base e delle capacità psicomotorie dei partecipanti, senza necessità di attenersi ai gesti tecnico-tattici specifici, alla necessità del contatto e l’introduzione della componente di agonismo insita delle partite e dei tornei.

Scopri di più sul progetto visitando: Sondrio Rugby Integrato

Potrebbero interessarti anche

Leggi i nostri approfondimenti