Offerta Casa e Famiglia : A partire da 29,90 €

Offerta Professionisti e Aziende : A partire da 34,90 €

Vuoi essere un passo avanti agli altri?

Proposta pubblica amministrazione

Sei interessato alla nostra proposta? Contattaci.

RF COM Blog

Wi-Fi 5 o Wi-Fi 6: scegli il migliore

Il Wi-Fi è una tecnologia di rete wireless che consente ai dispositivi di connettersi a Internet e tra loro. È diventato sempre più importante negli ultimi anni, con l’aumento del numero di dispositivi che utilizziamo quotidianamente. Il Wi-Fi 5 e il Wi-Fi 6 sono due standard di rete wireless che offrono velocità e prestazioni migliorate rispetto alle generazioni precedenti. Il costante sviluppo delle reti Wi-Fi ha introdotto nuovi standard come il Wi-Fi 6, compatibile con dispositivi di ultima generazione come i pc e i telefoni.

Esaminiamo le differenze tra il Wi-Fi 5 e il Wi-Fi 6, per aiutarti a decidere quale sia la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Velocità e prestazioni: Wi-Fi 6 in vantaggio

Il Wi-Fi 6 offre una velocità teorica massima di 9,6 Gbps, superando notevolmente i 3,5 Gbps del Wi-Fi 5. Questa differenza si traduce in una gestione più efficiente delle trasmissioni di dati e nel supporto di un numero maggiore di dispositivi connessi contemporaneamente.

Una delle chiavi di questa accelerazione è l’adozione della modulazione di ordine superiore 1024-QAM, superiore alla 256-QAM del Wi-Fi 5. Questa modulazione avanzata contribuisce a migliorare l’efficienza complessiva e la velocità di trasmissione dei dati su tutta la rete.

Grazie a questa modulazione di ordine superiore, il Wi-Fi 6 può offrire un notevole incremento di velocità, fino al 25%. Inoltre, il Wi-Fi 6 presenta miglioramenti significativi nella codifica del segnale, consentendo ai dispositivi di trasmettere una maggiore quantità di dati in una singola trasmissione, risultando in un miglioramento della velocità fino al 20%. Considerando congiuntamente queste due caratteristiche avanzate, si ottiene un notevole miglioramento complessivo della velocità di connessione, raggiungendo fino al 40%.

Tuttavia, è importante notare che le velocità effettive dipendono da vari fattori, come la qualità del segnale e la distanza tra il dispositivo e il router.

Efficienza energetica e durata della batteria: il vantaggio del Wi-Fi 6

Il Wi-Fi 6 presenta un vantaggio significativo in termini di durata della batteria rispetto al Wi-Fi 5 per dispositivi abilitati al Wi-Fi, quali smartphone e laptop, grazie all’innovativa funzione “target wake time” (TWT). Questa caratteristica consente al punto di accesso di comunicare in modo preciso con il dispositivo (come uno smartphone), indicandogli quando mettere in pausa la radio Wi-Fi e quando riattivarla per ricevere la successiva trasmissione.

Grazie a questa capacità di gestione del ciclo di attivazione e pausa della radio Wi-Fi, si ottiene un notevole risparmio energetico, contribuendo così a prolungare la durata della batteria del dispositivo. Questa ottimizzazione è particolarmente vantaggiosa poiché consente alla radio Wi-Fi di rimanere più a lungo in modalità sleep, riducendo il consumo energetico complessivo del dispositivo abilitato al Wi-Fi.

Capacità e gestione del traffico: esperienza migliore con il Wi-Fi 6

Progettato per migliorare la capacità delle reti e gestire il traffico in ambienti affollati, il Wi-Fi 6 utilizza tecnologie come OFDMA e MU-MIMO per suddividere il canale di comunicazione in canali più piccoli, gestendo contemporaneamente più dispositivi. Mentre il Wi-Fi 5 supporta MU-MIMO solo per il downlink, il Wi-Fi 6 lo supporta sia per il downlink che per l’uplink, garantendo un’esperienza di navigazione più fluida in presenza di numerosi dispositivi connessi.

In contesti affollati come aeroporti, centri commerciali e altre zone densamente frequentate, la qualità del segnale Wi-Fi può essere compromessa, talvolta causando lentezze o addirittura la mancata connessione. Il Wi-Fi 6 emerge come una soluzione ottimale in questi scenari, superando le prestazioni del Wi-Fi 5 grazie all’implementazione di avanzate tecnologie. Tra queste, spiccano l’accesso multiplo a divisione di frequenza ortogonale (OFDMA) e il MU-MIMO (Multiple-Input-Multiple-Output) con 8 flussi.

A differenza del Wi-Fi 5, che si basa su multiplexing ortogonale a divisione di frequenza (OFDM) e MU-MIMO con 4 flussi, il Wi-Fi 6 sfrutta l’OFDMA, una versione multiutente dell’OFDM. Questa tecnologia consente agli access point (AP) Wi-Fi 6 di incrementare significativamente la loro capacità rispetto agli AP Wi-Fi 5. Inoltre, il MU-MIMO nel Wi-Fi 6 consente agli AP 8 x 8 di sfruttare tutti e otto i flussi per la trasmissione di informazioni, migliorando ulteriormente l’efficienza del traffico.

Non solo nei luoghi pubblici affollati, ma anche a casa, specialmente se ci sono numerosi dispositivi connessi al Wi-Fi o in ambienti ad alta densità abitativa, il Wi-Fi 6 si dimostra vantaggioso per garantire connessioni più stabili e veloci.

Sicurezza e protezione: miglioramenti con il Wi-Fi 6

Il Wi-Fi 6 introduce il protocollo di sicurezza WPA3, offrendo una protezione avanzata rispetto al WPA2 del Wi-Fi 5. Il WPA3 include funzionalità come la difesa contro attacchi “brute force” e il supporto per la crittografia a 192 bit, migliorando la sicurezza delle reti Wi-Fi.
Il Wi-Fi 6 implementa una caratteristica chiave chiamata “basic service set (BSS) coloring”, a differenza del Wi-Fi 5 che non ne fa uso. Questa innovativa funzione attribuisce “colori” (rappresentati da numeri da 0 a 7) al traffico su una specifica frequenza, facilitando l’identificazione della sua disponibilità. Nei casi in cui i punti di accesso wireless (WAP) vicini condividano lo stesso canale, si verifica la possibilità di trasmissioni sovrapposte. In tale contesto, la radio rimane in ascolto, attendendo un segnale chiaro prima di rispondere.

Con il Wi-Fi 6, è possibile configurare i WAP vicini con differenti “colori” BSS. Ad esempio, durante la verifica di un canale libero, un dispositivo potrebbe rilevare una trasmissione con segnale debole e un “colore” diverso. In tal caso, può ignorare tale segnale e trasmettere senza attesa, migliorando notevolmente le prestazioni in zone congestionate. Questa pratica è nota come “riutilizzo della frequenza spaziale”. L’obiettivo fondamentale del BSS coloring è ridurre e prevenire le interferenze di co-canale, contribuendo così a ottimizzare l’efficienza complessiva della rete.

Wi-Fi 5 o Wi-Fi 6: quale scegliere?

Per connessioni casalinghe con meno di 20 dispositivi collegati simultaneamente, il Wi-Fi 5 potrebbe essere ancora sufficiente. Tuttavia, per uffici o ambienti affollati, o se si vuole una copertura migliore della propria abitazione o azienda, il Wi-Fi 6 offre prestazioni superiori in velocità, efficienza energetica, gestione del traffico e copertura.

Valuta le tue esigenze specifiche prima di scegliere, considerando che il Wi-Fi 6 prepara la rete per le future tecnologie supportate dai nuovi dispositivi, e se non sei sicuro di quale sia la soluzione migliore per le tue esigenze, contattaci: avrai una consulenza gratuita dove ti illustreremo i migliori prodotti per te.

In RF COM l’innovazione è di casa, e i dispositivi che offriamo sono sempre all’avanguardia e di ultima generazione, per garantire il massimo delle prestazioni della tua connessione.

Potrebbero interessarti anche

Leggi i nostri approfondimenti